Arte della Moneta nel Tardo Impero

REGIA
Carlo Ludovico Ragghianti

TESTO
Carlo Ludovico Ragghianti

MUSICA
Franco Potenza

FOTOGRAFIA
Carlo Ventimiglia; aiuto operatore Alberto Gallina

ANNO
1958

PRODUZIONE
Romor Film, Milano (per Direzione Pubblicità e Stampa Olivetti).

NOTE
organizzazione di Ugo de Lucia

FORMATO
35 mm, 16 mm

LINGUA
italiano

DURATA
9’30’’

PELLICOLA
Colore

SERIE
seleARTE Cinematografica, Critofilm 9

DESCRIZIONE

Come introduzione a questo critofilm, che illustra i rapporti tra l’arte figurativa e le decorazioni numismatiche, fu scelta questa citazione di Julius von Schlosser: “Le monete imperiali romane, in specie dopo il secolo III dopo Cristo, sono uno dei documenti più sicuri, precisi e significativi per conoscere la storia del linguaggio artistico dall’antichità classico-ellenistica al medioevo”. Ragghianti pone in primo piano questa produzione artistica spesso trascurata o addirittura ignorata, mostrandone invece tutta la sua compiutezza e perfezione. Il commento elenca i principali temi iconografici ponendo l’accento sull’evoluzione stilistica: “dal realismo romano all’astrazione bizantina”, “dal vitalismo ellenistico alla nuda impressionante sintesi grafica medioevale”. La frase dello Schlosser sulla filiazione dello stile medioevale dall’arte tardoantica, è confermata da Ragghianti non solo attraverso l’analisi delle monete, ma dal collegamento e confronto con altri ambiti artistici, quali mosaici, smalti e oreficerie.

*in visione presso la videoteca della Fondazione Ragghianti

Share

Arte della Moneta nel Tardo Impero