preloader
Back

Pubblicato il sesto numero della nuova serie della rivista «Critica d’Arte»

È uscito il nuovo numero di «Critica d’Arte», una delle riviste d’arte più longeve d’Italia fondata da Carlo Ludovico Ragghianti con Ranuccio Bianchi Bandinelli nel 1935.
Anche in questo numero è mantenuta l’ormai consueta suddivisione in sezioni: i “Saggi”, disposti in ordine cronologico con i contributi originali di Veronica Sofia Tulli, Michele Amedei, Giada Cocola, Amalda Ciani Cuka, Alberto Franchini, Elisabetta Trincherini, Davide Turrini la “Biblioteca”, con le recensioni di Maddalena Bellavitis, Andrei Bliznukov, Antonella Capitanio, Daniele Di Cola, Claire Farago, e Edoardo Villata, l’“Osservatorio”, con i contributi di Giovanna Perini Folesani e Marco Collareta.

La rivista esce con due numeri doppi all’anno. Per acquisti e abbonamenti (che possono essere sottoscritti in qualsiasi periodo) ci si deve rivolgere all’Editoriale Le Lettere, tel. 055 645103, www.lelettere.it, e-mail periodici@lelettere.it e abbonamenti.distribuzione@editorialefirenze.it.

READ THE ABSTRACTS IN ENGLISH

Indice del n. 11-12 di «Critica d’Arte»

Editoriale di Marco Collareta

Antonino Caleca, Un saluto a Teresa Leoni Zanobini

SAGGI

Veronica Sofia Tulli, Note sulla scultura monumentale a Pisa intorno all’anno 1200

Michele Amedei, Sulle tracce «d’un nuovo stile» moderno: Ingres copista di scultura medievale toscana

Giada Cocola, Iconografia della Parigi notturna: la Danseuse obsédante di Gino Severini

Amalda Ciani Cuka, Il Monumento al Partigiano di Parma, «nella classicità della linea un’aura stendhaliana»

Alberto Franchini, A «lesson in modern architecture set into the mountains»: the Murer Studio by Giuseppe Davanzo (1970-1972)

Elisabetta Trincherini e Davide Turrini, La mostra Ettore Sottsass: un designer italiano alla Biennale di Venezia del 1976. Un’opera deduttiva, variata, sintetica

NOTE

Raffaele Campion, Giovan Francesco Maineri e Martin Schongauer. Una nota sulla Pala Strozzi

BIBLIOTECA

OSSERVATORIO

Giovanna Perini Folesani, Archivi della memoria, strumenti di lavoro e tracce progettuali: spunti di riflessione in margine a un recente libro sui taccuini d’artista

Marco Collareta, Leggere le tecniche. Un libro importante e le sue suggestioni