Per accedere alla fototeca è necessario  prendere un appuntamento con la Responsabile della Fototeca, Arch. Angelica Giorgi, allo 0583-467205 o per mail all’indirizzo angelica.giorgi@fondazioneragghianti.it.

LA VALORIZZAZIONE DEI PATRIMONI. LA FOTOTECA

Fondo Carlo Ludovico Ragghianti

Il fondo, arrivato in Fondazione unitamente al patrimonio bibliografico tramite il dono dei coniugi Ragghianti, mantiene la suddivisione data dagli stessi donatori. È costituito da circa 160.000 immagini tra fotografie e ritagli, raccolti da Ragghianti nell’arco di circa 50 anni, dalla metà degli anni Trenta fino alla fine della sua vita. Il fondo si compone in prevalenza di stampe fotografiche e fotomeccaniche e, in piccola parte, anche di negativi su vetro (lastre), diapositive, negativi su pellicola. Il patrimonio conservato comprende immagini relative a tutti gli ambiti di ricerca promossi da Ragghianti, dalla preistoria al contemporaneo, dall’architettura al design, dalle arti extra europee alla miniatura.

Fondo Pier Carlo Santini

Il fondo fotografico Santini è il frutto della donazione dei circa 20.000 pezzi raccolti da Pier Carlo Santini, primo Direttore della Fondazione Ragghianti, dagli anni Sessanta fino al 1993. È un fondo dedicato prevalentemente all’arte contemporanea, non catalogato né inventariato.
Il materiale del fondo Santini è consultabile direttamente dall’originale.

Sezione Lucchese

La Sezione Lucchese è costituita da oltre 5.000 immagini, tra stampe sciolte, diapositive e negativi su pellicola. Si compone dei seguenti fondi fotografici:

  • Fondo Ghilardi con 700 stampe fotografiche. Il Fondo Ghilardi è stato costituito nell’ottobre 1995: e raccoglie le riproduzioni di una gran parte dei negativi su lastra di vetro realizzati dal fotografo lucchese Eugenio Ghilardi (Lucca, 1910-1985), concessi ad uso di studio dalla famiglia Ghilardi.
  • Fondo Fanelli-Trivisonno di 330 stampe fotografiche, donate da Giovanni Fanelli e Francesco Trivisonno, realizzate dai donatori negli anni Sessanta.
  • Fondo Santini con 659 stampe fotografiche.
  • Fondo Ragghianti con 118 stampe fotografiche.
  • Fondo Fondazione Ragghianti con 2.115 stampe fotografiche, costituito da acquisti e campagne fotografiche realizzate in occasione di mostre, incontri e o attività della Fondazione Ragghianti.

 Digitalizzazione e catalogazione della Fototeca

La Fondazione Ragghianti ha dato inizio nel 2002 sotto la direzione di Vittorio Fagone a un progetto di informatizzazione dell’Archivio fotografico, avvalendosi in una prima fase della collaborazione di Lucense SCpA, Meta e Gruppo Liberologico di Pisa (responsabile scientifico del progetto: Centro Ricerche Informatiche Beni Culturali-SNS, Pisa).

Dal 2015 sotto la direzione della dott.ssa Maria Teresa Filieri la Fondazione Ragghianti ha richiesto la consulenza scientifica della Fondazione Federico Zeri di Bologna per attivare un progetto di valorizzazione, riordino e catalogazione della fototeca di Carlo Ludovico Ragghianti. Sotto il coordinamento della dott.ssa Francesca Mambelli – autorevole consulente nella valutazione dei materiali dell’archivio fotografico, sia per quanto riguarda l’importanza documentaria in riferimento alle opere d’arte riprodotte, sia per quanto riguarda i dati più strettamente fotografici – è stata iniziata la digitalizzazione e la catalogazione dei materiali, uniformandosi ai criteri adottati dalla Fototeca Zeri. Il software è stato elaborato dalla società IDS Unitelm.

La catalogazione sul software, ad opera delle dott.sse Elisa Bassetto e Agata Insana, è iniziata dalla sezione ARTE MEDIEVALE, e in particolare dalla SCULTURA che sarà a breve pubblicata on line.

La decisione di iniziare la catalogazione a partire dall’arte medievale è stata conseguenza del fatto che dal 2010 al 2012, a seguito di un progetto di collaborazione con la Scuola di specializzazione dell’Università di Firenze, alcuni allievi (Elena Crudo, Benedetta Gigli, Alice Parri, Emanuele Zappasodi), sotto la supervisione del Prof. De Marchi e il coordinamento delle dott.sse Alice Parri ed Elena Crudo, hanno redatto le schede scientifiche di tutte le opere di scultura e pittura medievale, in ordine di autore, presenti all’interno della fototeca di Carlo Ludovico Ragghianti.

Oltre alla catalogazione della SCULTURA MEDIEVALE la Fondazione Ragghianti pubblicherà on line anche un repertorio delle opere dell’ARTE ITALIANA SECC. XIX-XX, che deriva da una riversamento sul nuovo software dei dati e delle immagini digitali provenienti dal primo progetto di informatizzazione del 2002.

Share

Fototeca