preloader

LABORATORI DIDATTICI 2021-2022 | Iscrizioni dal 29 novembre 2021

Lunedì 29 novembre 2021 si aprono le iscrizioni, fino a esaurimento dei posti disponibili, ai laboratori didattici 2021-2022 rivolti solo alle scuole primarie della provincia di Lucca.

Le richieste dovranno essere inoltrate esclusivamente tramite e-mail all’indirizzo valentina.delfrate@fondazioneragghianti.it

Saranno accettate soltanto le e-mail inviate a partire dalle ore 9:00 del 29 novembre 2021.

Ogni scuola dovrà mandare un’unica richiesta, per le varie classi.

Non si accettano più di 3 prenotazioni per scuola.

Nella richiesta dovranno essere indicati:

  1. Nome della scuola
  2. Classi e numero degli alunni
  3. Nomi e recapiti degli insegnanti referenti
  4. Titolo dei laboratori scelti per ogni classe

L’esito della prenotazione e il calendario dei laboratori saranno comunicati nei giorni successivi all’apertura delle iscrizioni tramite e-mail.
La partecipazione ai laboratori è gratuita.
I laboratori hanno la durata di due ore e si svolgono dalle ore 10 alle ore 12.

Per informazioni:
tel. 0583 467205, valentina.delfrate@fondazioneragghianti.it

SCARICA LA BROCHURE

«Se ascolto dimentico, se leggo ricordo, se faccio capisco»
Il proverbio cinese spesso citato da Bruno Munari ben si presta a sintetizzare i criteri metodologici seguiti nell’offerta formativa della Fondazione Ragghianti, basati sull’interattività. Le operatrici guidano i bambini alla scoperta dei grandi movimenti artistici dell’epoca contemporanea; dalla lettura degli elementi costitutivi dell’immagine la riflessione passa poi all’analisi dei contenuti, salvaguardando sia la gradualità della lettura, sia la soggettività dell’interpretazione.
Il ricorso alla manualità rende queste esperienze occasioni privilegiate di apprendimento, anche perché, prima della rielaborazione astratta delle conoscenze, è fondamentale l’approccio diretto alla realtà circostante.

Dopo la pausa dovuta alla terribile epidemia da SARS-CoV-2, nel gennaio del 2022 ripartono i laboratori didattici in presenza, interrotti in maniera traumatica nel marzo del 2020. La proposta è necessariamente limitata, per ora, alla scuola primaria, e tiene conto di tutte le regole di sicurezza sanitaria in vigore, ma l’auspicio è che, con un graduale ritorno alla normalità, dal prossimo anno scolastico si possa allargare il novero dei destinatari, per mettere a disposizione un’offerta didattica sempre più integrata, varia e vivace.

 

We use cookies to give you the best experience.