copertina quaderni 1

Carlo Ludovico Ragghianti e il Museo Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze: storia di una visione per la città

€ 15,00

di Giorgia Gastaldon

Quaderni della Fondazione Ragghianti 1

Testo italiano, 152 p. ill. e fot. color. (21,5×17 cm.)

Editore
Edizioni Fondazione Ragghianti Studi sull’arte, Lucca, 2019

ISBN
978-88-89324-48-6

Share

Carlo Ludovico Ragghianti e il Museo Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze: storia di una visione per la città

Descrizione prodotto

Carlo Ludovico Ragghianti e il Museo Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze: storia di una visione per una città è un libro dedicato a uno dei progetti più moderni, visionari e ambiziosi di Carlo Ludovico Ragghianti, uno degli intellettuali del secolo scorso più impegnato in un processo di rinnovamento dell’Italia postbellica. Scopo di questa pubblicazione – basata su una rigorosa ricerca scientifica, saldamente poggiata su un lavoro di ricostruzione filologica e documentale – è quello di tracciare il profilo di un’iniziativa che tentava di rivestire l’arte contemporanea di un valore civico e civile post-catastrofe, e provava anche a restituire, alla città di Firenze, un ruolo centrale nel sistema della cultura contemporanea. Rivoluzionaria si presentava infatti l’idea ragghiantiana per la quale la produzione artistica coeva potesse rappresentare, fin da subito, un patrimonio acquisibile e collezionabile, allo scopo di costruire il complesso dei ‘beni culturali del futuro’ e rifiutando in tal modo una più tradizionale gerarchia di valori tra diversi periodi cronologici. L’ideazione del MIAC, e le teorie alla base di quest’iniziativa, collocarono inoltre Ragghianti nel cuore del dibattito sulle sorti del museo d’arte contemporanea, non solo nel contesto italiano, ma anche in quello internazionale, in una fase storica in cui quest’istituzione – come molte altre – era messa fortemente in discussione dalle nuove generazioni di cittadini e artisti. Per tutti questi motivi, il lavoro qui restituito cerca di inserire l’iniziativa del MIAC e la relativa azione di Ragghianti in un quadro cronologico e geografico di ampio respiro, che vuole restituire al progetto di un museo d’arte contemporanea fiorentino la centralità che si merita.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Carlo Ludovico Ragghianti e il Museo Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze: storia di una visione per la città”