La Fondazione Ragghianti c’è! A disposizione gratuitamente alcuni estratti delle nostre pubblicazioni

A disposizione gratuitamente una selezione di estratti delle nostre recenti pubblicazioni.

Per sogni e per chimere. Giacomo Puccini e le arti visive, a cura di BENZI,  BOLPAGNI,  GIUBILEI,  SERENI,(catalogo della mostra tenuta dal 18 maggio al 23 settembre 2018 a Lucca, Fondazione Ragghianti), Lucca 2018.

L’artista bambino. Infanzia e primitivismi nell’arte italiana del primo ’900, a cura di MARCHIONI, (catalogo della mostra tenuta dal 17 marzo al 2 giugno 2019 a Lucca, Fondazione Ragghianti), Lucca 2019.

Virginio Bianchi (1899-1970). La vita e l’arte, di BIETOLETTI, Lucca 2019.

Carlo Ludovico Ragghianti e il Museo Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze: storia di una visione per una città, di GASTALDON, Lucca 2019.

Carlo Ludovico Ragghianti e l’arte in Italia tra le due guerre. Nuove ricerche intorno e a partire dalla mostra del 1967 «Arte moderna in Italia 1915-1935», a cura di  BOLPAGNI, PATTI, (atti del convegno tenuto il 14 e il 15 dicembre 2017 a Lucca, Fondazione Ragghianti, e a Pisa, Università di Pisa), Lucca 2020.

 

Studioso di estetica e di critica d’arte, Gillo Dorfles (1910-2018) ha insegnato nelle Università di Trieste, Milano e Cagliari, affiancando la riflessione teorica e la carriera intellettuale a quella artistica di pittore, che lo ha visto fondatore e protagonista, nel 1948, del gruppo d’avanguardia M.A.C. (Movimento Arte Concreta), insieme con Bruno Munari, Atanasio Soldati e Gianni Monnet. Come autore ha scritto libri, saggi, articoli e cataloghi di mostre.

“Pro e contro l’arte contemporanea. Un bilancio per il nuovo secolo”  di Gillo Dorfles, tratto dal «Luk» n. 7/8 (n. 2/3 della nuova serie) del 2003.
“Per Gillo Dorfles” di Fulvio Irace, tratto dal «Luk» n. 7/8 (n. 2/3 della nuova serie) del 2003.

Filosofo e storico dell’arte, Berger è stato uno dei maggiori esperti mondiali di comunicazione multimediale, arti e nuove tecnologie, oltre che docente universitario a Losanna, direttore del Museo cantonale di belle arti della stessa città, presidente onorario dell’Associazione internazionale dei critici d’arte e consulente all’Unesco e al Consiglio d’Europa.

“Divenire i primitivi del futuro?”  di René Berger, tratto da «Luk» n. 6 (n. 1 della nuova serie) luglio-dicembre 2002.

 

«Con questa iniziativa di fruizione digitale gratuita» dice il direttore Paolo Bolpagni «vogliamo essere presenti per permettere ai nostri utenti e a quanti siano interessati di restare a casa senza perdere la possibilità di accedere a utili contenuti per lo studio e la ricerca, o per il semplice approfondimento. Gli estratti per ora messi a disposizione (cui ne seguiranno forse altri) sono tratti dai cataloghi delle nostre recenti mostre, da volumi di ricerca e da atti di convegno da noi editi (Edizioni Fondazione Ragghianti Studi sull’arte): libri pubblicati negli ultimi due anni e che al momento, a causa dell’inevitabile chiusura del nostro bookshop online, non è possibile ordinare in acquisto».

Per qualsiasi ulteriore notizia, informazione e aggiornamento, chiunque può telefonare al numero 378 3014691 o scrivere a info@fondazioneragghianti.it.

 

 

Share

La Fondazione Ragghianti c’è! A disposizione gratuitamente alcuni estratti delle nostre pubblicazioni

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *